Al fine di offrirti una migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la Privacy

To get directions enter your address and right click on the desired marker.

Venerdì, 02 Giugno 2017 17:09

RESTITUTA LIBERTAS

Localizzazione

Luogo culturale   
Rivello-Comunità di Rivello.
Localizzazione geografica     
Localizzazione geografica: Rivello-Villa Comunale-Chiostro Monastero di Sant'Antonio-Sala dell'Ultima Cena-Centro storico-Contrade di Rivello.
Incidenza : paese, paesi limitrofi, ambito regionale e delle regioni limitrofe.
Oggetti: "Cup' cup'"-"Vestito tradizionale di Rivello" "Oggetti vari della tradizione di Rivello".
Prodotti: "Soperzata" "Prodotti dell'artigianato di Rivello"

Descrizione del bene

 

 Aree tematiche Storica (momenti, aspetti/problematiche, protagonisti)
Valutazione interesse culturale La Restituta Libertas è il documento che sancisce il riscatto di Rivello dal feudatario Don Oronzo Pinelli . E' inerente all'anno 1719 come testimoniato dall'interessante documento storico conservato negli archivi del Comune di Rivello , denominato, appunto, "Restituta Libertas". Il documento mette in evidenza come grazie al lavoro degli artigiani rivellesi, in prevalenza ramai, calderai e orafi e alle bontà culinarie rivellesi è stato possibile offrire al feudatario 55.000 ducati e "cantara quattro di salami di ogni bontà" per ottenere la libertà . Il contratto venne stipulato il sei gennaio 1719.
Contesto L'evento si svolge in due date; la prima già individuata alla fine di aprile o agli inizi di maggio in concomitanza con il ponte del primo maggio, con l'intento anche di destagionalizzare il turismo; l'altra durante il mese di agosto, periodo in cui la presenza di turisti nel paese è significativa.
Descrizione modalita' di gestione La Scuola ha il compito specifico di favorire la conservazione del bene intangibile "Restituta Libertas" che sarà parte integrante dell'ampliamento curricolare della stessa e quindi di tramandarlo alle nuove generazioni e sarà anche promotrice dell'organizzazione di convegni sull'argomento. Le Associazioni presenti nel territorio rivellese coadiuvate da volontari saranno coinvolte attivamente, anche sulla base di percorsi condivisi che stanno già praticando, nell'impegno di conservare usi, costumi , tradizioni, tipicità culinarie, tecniche artigianali e laboratoriali che rimandano al contesto storico-culturale della Restituta Libertas, un contesto florido per Rivello, ma che rischiano di essere sempre meno presenti nel territorio rivellese.
Caratteristiche significative L'evento "Restituta Libertas" si propone di riprodurre il contesto socio-economico e culturale di Rivello durante il millesettecento, puntando l'attenzione su quelle che erano le attività artigianali tradizionali che caratterizzavano il centro storico del paese e che hanno fatto di Rivello un paese operoso e capace di distinguersi nella Valle del Noce e anche oltre i confini nazionali. Testimonianze dell'opera degli orafi, dei ramai e dei calderai di Rivello sono pervenute anche dall'America e dalla Spagna dove in un paese spagnolo, Hellin, vi è una via dedicata ai calderai di Rivello. I prodotti enogastronomici di Rivello rappresentati sulla tavola imbandita dell'Ultima Cena affresco cinquecentesco presente nel Monastero di Sant'Antonio trovano la massima espressione di tipicità e di caratterizzazione locale nella "soperzata" ancora oggi prodotta con tecniche tradizionali nelle case della maggior parte dei rivellesi. Sono previsti anche eventi musicali inerenti la valorizzazione della musica popolare e della musica vocale barocca.
Bibliografia Restituta Libertas (1719)
Edizione a cura di Antonella Martorano Rivello Agosto 2000.

Piano di salvaguardia proposto

Partecipazione comunita'
Scuola- Associazioni culturali e sociali-Figuranti nella rappresentazione teatrale-Attività commerciali del territorio.

Dove Mangiare

 In allestimento

 

Fonte: APT Basilicata

Pubblicato in Itinerari
Venerdì, 02 Giugno 2017 17:00

NOTTE DELLA TRANSUMANZA

Localizzazione

Luogo culturale   
Comunità di Rivello e i territori comunali limitrofi .
Localizzazione geografica     
Localizzazione geografica: lo spazio antistante l'ex convento di S. Antonio . I tratturi del territorio di Rivello. Il fiume Noce in prossimità di località Fiumicello.
Elementi intangibili: il recupero e la tutela dei prodotti e della cultura contadina ad essa legati con l'obiettivo di promuovere e valorizzare il mondo contadino del quale la zootecnia marginale rappresenta una ricchezza.
Le produzioni locali di prodotti tipici tradizionali-
I tratturi della Valle del Noce che interessano il territorio di Rivello.

Descrizione del bene

 

 Aree tematiche Demoetnoantropologica (Tradizioni, riti, ...)
Valutazione interesse culturale L'iniziativa intende riprendere e riproporre in chiave moderna e suggestiva le antiche tradizioni della cultura locale in stretto connubio con le valenze ambientali e paesaggistiche di un territorio che racchiude la diversità delle
caratteristiche naturali che collegano il Mediterraneo con la collina e la montagna appenninica meridionale.
Nell' arco delle giornate previste si susseguiranno le diverse rappresentazioni, indirizzate a combinare il momento della
festa con le valenze territoriali e culturali locali, significativamente ancorate alle antiche usanze pastorali e all'attualità.
Contesto Le giornate che si terranno durante il mese di agosto prevedono, tra l'altro, in continuità con quanto svolto negli anni passati, una esperienza di transumanza vera e propria con appuntamento nei pressi
dell'ex convento di S. Antonio dove si farà la colazione del pastore e poi ci si metterà in cammino per andare a piedi con gli animali verso il fiume. Qui si procederà al salto degli animali nel fiume per il rito del lavaggio della lana e poi avverrà la dimostrazione della tosatura a mano con un laboratorio aperto a tutti. Non mancheranno i momenti divulgativi con un convegno per parlare dei prodotti tipici locali e della dieta mediterranea.
Gli eventi e manifestazioni si svolgeranno in più giorni legati tra di loro.
Descrizione modalita' di gestione Nell' arco delle giornate previste si susseguiranno le diverse rappresentazioni, indirizzate a combinare il momento della
festa con le valenze territoriali e culturali locali, significativamente ancorate alle antiche usanze pastorali e all' attualità
delle sensibilità ambientali e naturalistiche, in modo da
proporre Rivello quale suggestivo luogo di incontro e di animazione culturale, artistica ed enogastronomica.
Caratteristiche significative Si tratta di un programma articolato che, attraverso lo svolgimento di più attività, coordinate tra loro, pone al centro del
proprio interesse il territorio e le sue specificità di settore, il suo sviluppo e la costruzione di itinerari che ne valorizzino e
ne promuovano in ogni dove le tipicità, le tradizioni, l'immagine.
In particolare sono programmate diverse giornate in cui saranno presentati eventi di divulgazione, valorizzazione e
degustazione dei prodotti tipici locali in varie località del territorio comunale.
Bibliografia Si rimanda alla presenza di una ricchissima e vasta bibliografia circa il bene da tutelare (Transumanza e Dieta Mediterranea).

Piano di salvaguardia proposto

Partecipazione comunita'
Associazioni culturali e sociali , attività commerciali del territorio e volontari saranno coinvolti attivamente nelle varie fasi organizzative ed operative.La scuola sarà coinvolta nella conoscenza e nella rivitalizzazione della transumanza e della dieta mediterranea.
Altro momento di coinvolgimento sarà rappresentato da eventi di musica popolare che vedranno la partecipazione della comunità .

Dove Mangiare

 In allestimento

 

Fonte: APT Basilicata

Pubblicato in Itinerari