Al fine di offrirti una migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la Privacy

I RASKATIELLI DI FARDELLA - ALLA RISCOPERTA DEI PRODOTTI TIPICI TRA MUSICA, ARTE, SAPORI E SAPERI.

Localizzazione

Luogo culturale     
COMUNE DI FARDELLA (PZ)
Il Comune di Fardella dal 1978 ad oggi con la partecipazione attiva dei cittadini realizza la Sagra dei Raskatiell di Fardella. Evento che principalmente vede coinvolti gli anziani del paese con l'obiettivo di trasferire alla nuova generazione il patrimonio locale culturale e gastronomico. Negli ultimi anni l'evento ha riscontrato interesse anche da parte di ospiti provenienti dalla Germania e precisamente da Rangsdorf Comune a circa 15 km da Berlino, che puntualmente arrivano in gruppo e partecipano attivamente ai diversi laboratori e all'organizzazione dell'evento finale che si conclude il 18 agosto di ogni anno con la famosa "Sagra". Per detto evento parteciperà la stampa Estera del Gusto e il canale piattaforma Sky in collaborazione con Piccola Grande Italia TV.

Localizzazione geografica   
La localizzazione geografica è il Comune di Fardella.
Con Decreto del Ministero n.350/99 il ns piatto tipico è stato riconosciuto come Prodotto Tradizionale della Basilicata.
Gli elementi tangibili a supporto di detta conoscenza oltre all' evento Sagra che vede un afflusso turistico di oltre 5000 persone, è la presenza in loco del :
a)"Museo della Parola" realizzato all'interno dell'antico frantoio comunale situato nel centro storico Palazzo Donato risalente al 1800 con vincolo monumentale . Museo creato per avvicinare i visitatori alla vita e alla cultura rurale del Comune di Fardella, un museo virtuale, un museo itinerante, installazioni multimediali che raccontano al visitatore, attraverso materiale audiovisivo, storia, luoghi, lingua e tradizioni attraverso la parola di chi le ha vissute.
Il Museo ha elementi di unicità sul territorio della regione Basilicata in quanto attraverso le più moderne tecniche multimediali si è cercato di recuperare non solo la tradizione rurale, ma anche la struttura della lingua dialettale che tende sempre più a scomparire.
Il Museo raccoglie informazioni su tutti gli aspetti della vita contadina ormai scomparsa, quali particolari attività di campagna, tecniche di filatura e tessitura, modo d' impiego di vecchi strumenti e macchine agricole, ricette e metodologie per prodotti alimentari, metodi di allevamento, antiche canzoni e filastrocche. Il tutto raccontato nella lingua dialettale così da recuperare in maniera permanente tutte le sfumature di una lingua destinata altrimenti alla scomparsa. E' stato realizzato apposito sito web dedicato a Fardella e le sue tradizioni www.paneeparole.it
b: "Parco Barbattavio" parco di circa 10 ettari di bosco con annesse strutture sportive e ricettive e numerosi sentieri naturali.

 

Descrizione del bene

 

Aree tematiche Saperi tecnici e artigianali
Valutazione interesse culturale L'evento proposto è giunto all XXXVII edizione. Il prodotto di recente è stato esposto al Padiglione Basilicata EXPO 2015.
Infatti la presenza di una semplice busta di pasta ha attirato verso il padiglione Basilicata numerosi concittadini emigrati negli anni 70 verso le città del Nord, i quali hanno espresso anche mezzo social network numerosi apprezzamenti e riconoscimenti.
Contesto Questo prodotto diventato evento, nasce nella tradizione contadina di strati sociali non elevati come dimostra la presenza di farina di fave, un tempo meno pregiata di quella di grano, che veniva considerata come bene primario per ogni famiglia. E' curiosa l'inversione di tendenza: la farina di fave oggi è bene pregiato e ricercato.
Il nome "Raskatiell" ossia "graffiato" indica il gesto fisico compito dalle donne nella preparazione della pasta, noi possiamo augurarci che sia un appellativo-programma ossia "graffiante", possa così essere uno strumento che "graffi" in senso buono e scuota il senso di orgoglio e ravvivi una nuova piccola ma intensa economia.
Il centro storico di Fardella diventa palcoscenico di numerosi appuntamenti, tra laboratori, convegni, concerti, rappresentazioni teatrali, cabaret,giochi e ospiti di fama internazionale.
Descrizione modalita' di gestione Il comune di Fardella a seguito del Decreto di Riconoscimento come piatto tipico regionale, ha provveduto alla registrazione ed al riconoscimento di due marchi:
a) il marchio d'impresa relativo all'evento sagra " Sagra dei Raskatiell di Fardella";
b) il marchio collettivo d'impresa relativo alla produzione e commercializzazione del prodotto "Raskatiell di Fardella".
Si è provveduti inoltre alla segretezza della ricetta presso il Notaio.
Grazie alla sagra che puntulamente il 18 agosto di ogni anno si svolge con il coinvolgimento e una partecipazione totale di tutte le donne adulte del paese e di tutte quelle persone che annualmente rientrano nel loro paese di origine il Comune ha provveduto alla realizzazione di laboratori gastronomici, dedicati ad adulti, bambini, ragazzi e stranieri dove queste donne insegnano l'arte e la forma particolare ed originale dei "Raskatiell", preparare il sugo, impastare e lavorare a mano la pasta che poi verrà cotta e degustata di sera accompagnata da buona musica locale e tradizionale. Puntualmente ogni anno vi è la giornata dedicata al convegno "tavola rotonda", dove viene illustrata una corretta alimentazione che prevede come piatto principale della dieta alimentare la pasta e i cereali in genere.
Il clima di festa di tutte queste giornate di laboratori, convegni e sagra finale vedono la presenza di personaggi del mondo dello spettacolo al fine di promuovere il ns territorio.
Caratteristiche significative C'è una fisicità nel rapporto tra fardellese e piatto tipico come evidenziano anche i colori: il rosso del pomodoro e del peperoncino, il verde del basilico, il colore scuro della pasta, sembrano quasi invogliare a un assaggio patriottico che coinvolge il cuore oltre al palato. Anche la versione invernale, "raskatiell sfritt", conditi con olio aglio e peperone macinato richiama alla memoria dei fardellesi il calore del fuoco acceso nel camino e la neve sui tetti. Iniziativa, questa, radicata nella cultura fardellese con la messa in campo di una progettualità innovativa tale da rafforzare il Comune Fardella , nel panorama culturale della Regione e del Parco Nazionale del Pollino.
Bibliografia 1)"Fardella 1704-2004 Tracce di Storia" 06/08/2004 Pubblicato dal Consiglio Regione Basilicata.2)Fardella piccola Guida anno 2003 Pubblicata dal Comune di Fardella.3)Colori e sapori del Pollino pubblicazione di ALSIA AA.S.D. POLLINO (Rotonda).4)Sito a cura del Comune di Fardella www.paneeparole.it 5)http://sapori-italia.it/it/pats/raskatielli-di-legumi-di-fardella.
6)www.lasiritide.it art.php?articolo=6754.7)www.basilicatanotizie.net/.../4518-8)https://www.evensi.com/xxxiv...raskatielli-fardella...9)Il meglio della cucina lucana in 77 prelibatezze | Giornale Lucano
10)translation. Translated ... #raskatielli #fardella #basilicata #sagra.Fardella, Basilicata - Mashpedia
11)www.mashpedia.com/Fardella,_BasilicataýCopia cacheFrancesco Renga incanta Fardella, boom di presenze al concerto - evento. ::
Fardellaa convegno raskatielli. ::2014/11/27::.12)[PDF] PRODOTTI TIPICI DELLA SALUMERIA DELLA ... -

 

Piano di salvaguardia proposto

Partecipazione comunita'
Tutto il paese è protagonista degli eventi. Le persone anziane, i bambini, i ragazzi, gruppi di guide turistiche del luogo e residenti stessi accompagnano i turisti per le vie del paese, alla visita del Museo della parola. Tutte le fasce di età vivono gli eventi e assaporano e fanno assaporare i saperi e i sapori del luogo.

 

Dove Mangiare

In allestimento

Fonte: APT Basilicata

Informazioni aggiuntive

  • Categoria: Percorso Saperi tecnici e artigianali
  • Mese: Agosto
  • Località: Fardella
From: