Al fine di offrirti una migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la Privacy

FUOCHI DI SAN GIUSEPPE

Localizzazione

Luogo culturale     
Tutta la comunità civile di Tito
Localizzazione geografica     
I fuochi di San Giuseppe vedono coinvolti tutti i centri dei rioni della città di Tito. E' una tradizione pagana che si ripete in altri comuni della Basilicata (vedi Bella)

 

Descrizione del bene

 

 Aree tematiche Demoetnoantropologica (Tradizioni, riti, ...)
Valutazione interesse culturale I fuochi di San Giuseppe, che si svolgono la sera del 18 marzo di ogni anno, rappresentano una tradizione secolare della nostra comunità e vedi coinvolti grandi e piccoli. Rappresenta l'unica tradizione civile che oggi si svolge a Tito e si rifà ad un antico rito propiziatorio pagano (il fuoco rappresenta l'elemento di buon auspicio per la raccolta nei campi). A causa del ricambio generazionali il rischio di sparizione è elevato.
Contesto I fuochi di San Giuseppe sono una tradizione comunitaria che, spontaneamente, si svolge in tutto il territorio comunale di Tito. Appartiene ad un rito pagano propiziatorio per le raccolte nei campi.
Descrizione modalita' di gestione Il 18 marzo di ogni mese, gli abitanti dei rioni di Tito si organizzano nei propri punti di aggregazione per l'accensione dei falo' di San Giuseppe. La preparazione avviene già nelle settimane precedenti al 18 marzo, attraverso una chiara definizione dei ruoli che ogni abitante deve ricoprire: gli uomini si dedicano al taglio e alla raccolta della legna ("li sc'procchi") nei giorni precedenti e alla cura del fuoco la sera del 18 marzo, mentre le donne si dedicano alla preparazione dei piatti tipici tradizionali che poi vengono offerti gratuitamente ai visitatori. Canti e balli tradizionali animano vari punti del paese la sera del 18 marzo. Grazie al coinvolgimento dei più piccoli da parte dei più grandi e dei propri genitori, i fuochi di San Giuseppe sono una tradizione che oralmente viene tramandata da generazione a generazione.
Caratteristiche significative E' una tradizione secolare della comunità di Tito che si ripete annualmente: dalla raccolta della legna, alla preparazione della "castellana" (la base per l'accensione del fuoco), fino alla preparazione di piatti tipici della cucina titese e all'esposizione, da parte degli abitanti del luogo, di prodotti appartenenti all'artigianato locale.

Piano di salvaguardia proposto

Partecipazione comunità
La comunità è già molto coinvolta in questa tradizione. L'allegro spirito competitivo può rafforzare questa partecipazione, attraverso un coinvolgimento diretto anche delle associazioni locali che saranno chiamate ad animare i quartieri del paese.

Dove Mangiare

Agriturismo La Pannocchia
C.da Frascheto
85050 - Tito (PZ)
Tel.: 0971 485766 - Fax: 0971 485766
GIORNATA DI RIPOSO SETTIMANALE: lunedì

Informazioni aggiuntive

  • Categoria: Percorso Demoetnoantropologico
  • Mese: Marzo
  • Località: Tito
From: