Al fine di offrirti una migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la Privacy

IL RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA - SAPORE ANTICO E DA RISCOPRIRE

Localizzazione

Luogo culturale     
TEANA - ASSOCIAZIONE PRO LOCO DI TEANA
RAPPRESENTANTE LEGALE LO VAGLIO VINCENZO
Localizzazione geografica     
Teana è un comune di 600 abitanti, situato all'interno del Parco nazionale del Pollino. Le sue origini si rifanno all'antica Magna Grecia, secondo la leggenda il suo nome deriva dalla moglie di Pitagora, tal Tegana. Paese agricolo, in passato era noto per la coltura del baco da seta, del grano e di legumi. Tra i monumenti principali ricordiamo i ruderi del Castello longobardo, la Chiesa della Madonna del Carmine, la Cappella di San Cristofaro e la Cappella di Santa Maria delle Grazie. Luogo che ha dato i natali, oltre che all'affermato scultore, poeta , artista e pittore Francesco Marino, noto internazionalmente come Marino di TEANA, anche a Giuseppe Domenico Cestoni, giurista,medico e insigne agronomo,vissuto nella prima metà dell'ottocento, autore di un innovativo, per quei tempi, trattato di agricoltura pubblicato nel 1843. Infatti, Teana, già all'epoca della dominazione borbonica, costituiva un possedimento feudale del marchese Messanelli, al quale come si rileva dalla Relazione sulle condizioni della Basilicata curata dal materano Gaudioso nel 1736, gli abitanti eran tenuti a versare anche "la summa di tomoli 600 in circa di grano all'anno" questo fa pensare che TEANA costituisse già all'epoca un piccolo granaio importante nelle aree montane della Basilicata. Oltre al grano, si era soliti coltivare in rotazione altri legumi fra cui la fava,ingrediente tipico insieme al grano della farina di miskiglio che dà origine ad un singolare e tipico piatto casareccio che viene denominato "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA".
Il RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA" è oggetto di tutela, salvagardia e recupero attraverso un lavoro di ricerca effettuato da anni dall'Associazione Pro Loco di Teana. Oggi più che mai questo lavoro viene affiancato da ricerche più dettagliate che saranno oggetto di Tesi nel settore Agroalimentare e nel settore Socio-Economico (Studentesse Università di Basilicata: Aloia Maria-Elena Romano) e lavoro corredato dal Prof.Univ. Ettore Bove.

Descrizione del bene

 

  Aree tematiche Saperi tecnici e artigianali
Valutazione interesse culturale Il "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA" fa parte della cultura e tradizione della nostra piccola comunità in quanto collega la tradizione gastronomica alla cultura contadina-rurale del nostro passato.Infatti, secondo le ricerche effettuate il "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA" è nato dal fatto che i contadini non possedendo sufficienti quantità di grano per alimentare le proprie famiglie, all'epoca numerose, e anche per il costo elevato del grano, per poter soddisfare i bisogni primari come il mangiare, hanno dato origine a questo miscuglio di farine di grano e fave che lavorate danno origine al "MISKIGLIO DI TEANA". Il "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA" rappresenta un piatto unico dovuto alla sua tipicità di scelta di ingredienti, di preparazione e di presentazione. Oggi il rischio di non vedere sulle nostre tavole questo "piacere gastronomico" è da scartare, perchè la riscoperta, la valorizzazione e la promozione di questo nostro bene è diventato uno dei piatti più prelibati che i turisti scelgono durante i loro soggiorini a Teana.
Contesto Il piacere di stare insieme e divertirsi, riscoprendo i vecchi sapori, è il motivo per cui ogni anno viene organizzata dalla Pro Loco di Teana la sagra del "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA" .
Quella della pasta fresca fatta a mano è un pò un' arte tramandata dalle nonne, uN'arte che con l'era della macchina, rischiava di scomparire e diventare quasi un'eccezione da poter trovare sulle nostre tavole, a causa anche dei ritmi diversi, rispetto a quelli del passato; proprio per un recupero e una valorizzazione degli antichi usi e tradizioni,viene organizzato un evento in cui si può degustare questo prodotto tipico del passato, quando abbondava oltre al caratteristico pane nero anche la pasta nera, il mischkiglio appunto.
Il "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA" si ottiene da un impasto di acqua e farina, in questo caso la farina è un miscuglio, come dice la parola stessa, di farina di carosella mischiata con la farina di fava, una parte mischiglio e una parte farina bianca; l' impasto viene lavorato a lungo con il palmo della mano fino ad essere ridotto ad un lungo cordone, che viene poi tagliato a dadini, a loro volta "raschiati" all' interno. Anche il condimento che viene utilizzato è semplice e tradizionale, pomodori e pomodorini freschi, aglio, olio, ed eventualmente peperoncino, oppure soltanto un soffritto di quest' ultimi ingredienti.
Descrizione modalita' di gestione La tradizione viene tramandata da generazioni in generazione attraverso l'insegnamento delle signore più anziane del Paese alle giovani fanciulle. Inoltre, il tutto viene gestito e documentato attraverso il lavoro di ricerca, di conservazione e valorizzazione dell'Associazione Pro Loco di Teana, anche attraverso la realizzazione della sagra.
La preparazione avviene già dalla mattina, quando vengono preparati i condimenti, ma è nel pomeriggio che inizia il meticoloso lavoro, di anziane, giovani donne e bambine, che si uniscono per preparare l'impasto che poi darà origine ai sapori e ai profumi antichi di questo piatto divino e unico che è il "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA". La sagra si tiene in una Piazzetta del paese , dove vengono degustati i manufatti, e la serata viene inoltre allietata da musica e danze popolari
Caratteristiche significative LA PECULIARITA' DEL "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA" è legata ad un forte senso di appartenenza ad una comunità che aveva la sua principale ricchezza e forza in quella che era l'economia locale del passato. Un' economia prevalentemente agricola che per forza di cose dove garantire anche il sostentamento delle proprie famiglie un temo numerose, e pertanto la genialità dei nostri avi era quello di trovare soluzioni che permettessero anche il sostentamento di bisogni primari, e da qui l'idea, secondo alcuni esperti e da quello che ci stanno raccontando gli anziani del paese, di creare il miscuglio di farine: grano e fave, per farsi non solo di risparmiare ma creare allo stesso tempo un prodotto nutriente che consentisse alle persone di poter avere la forza per il proprio lavoro. Infatti si racconta che un solo "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA" poteva bastare per una giornata lavorativa. Una caratteristica importante del nostro prodotto che lo differenzia anche da quello di alcuni paesi vicini è la grandezza e il modo di farlo. Inoltre, rappresentava e rappresenta un prodotto a costo zero, nel senso che tutti gli ingredienti erano e sono presenti nella nostra comunità. FARINA DI GRANO- FARINA DI FAVE- BASILICO - POMODORO E POMODORINI FRESCHI- OLIO D'OLIVA- AGLIO. LA MANIFESTAZIONE OGNI ANNO COINVOLGE TUTTA LA COMUNITA' E VIENE RIPETUTA NEL PERIODO ESTIVO MA ANCHE NATALIZIO RIPORTANDO ALLA LUCE TRADIZIONI E CULTURA CHE RISCHIANO DI SCOMPARIRE
Bibliografia LA SIRITIDE- LA RIVISTA AL PARCO LUCANO WIKIPEDIA-IL LUCANO MAGAZINE

Piano di salvaguardia proposto

Partecipazione comunità
LA COMUNITA' partecipa attivamente a questo progetto, partendo dalla fase di ricerca storica dove grazie alle loro testimonianze riusciamo a salvaguardare e valorizzare il nostro prodotto tipico. Inoltre, durante l'organizzazione della Sagra tutta la popolazione viene coinvolta, perchè la preparazione avviene in un luogo pubblico dove tutti ci ritroviamo e ognuno porta con se i propri strumenti atti alla realizzazione del "RASCHKATIELL DI MISKIGLIO DI TEANA", strumenti e attrezzi che ognuno custodisce gelosamente che però in quest'occasione mette a disposizione della comunità. Le persone anziane con tanta cura insegna o ai più giovani o a turisti il modo giusto per la preparazione. In questo modo anche la fase di preparazione diventa una vera e propria festa.

Dove Mangiare

Ristoranti-Pizzerie

Ristorante Pizzeria Bar "La Cascata"
Via Giardini, snc
85032 - Teana (PZ)
Tel.: 0973 572227
Cell.: 333 7902580
POSIZIONE: distante dal centro abitato
PERIODO DI APERTURA: annuale
APERTURA:  a pranzo e a cena
GIORNATA DI RIPOSO SETTIMANALE: lunedì
TIPO DI CUCINA: tipica locale - specialità carne - specialità pesce - vegetariana - nazionale ed internazionale

 

Fonte: APT Basilicata

Informazioni aggiuntive

  • Categoria: Percorso Saperi tecnici e artigianali
  • Mese: Agosto
  • Località: Teana
From: