Al fine di offrirti una migliore esperienza di navigazione, questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie consulta la Privacy

Stampa questa pagina

CORTEO STORICO MEDIEVALE DELLA TERRA ROTI

Localizzazione

Luogo culturale
- Pro Loco di Ruoti
- cittadini in qualità di attori figuranti in costume
- Associazione Borgo della Scienza di Ruoti
- Benedetto Vigna, inventore e scienziato lucano partner e testimonial dell'evento Borgo della Scienza
Localizzazione geografica   
Centro storico del Comune di Ruoti

Descrizione del bene

 

 Aree tematiche Storica (momenti, aspetti/problematiche, protagonisti)
Valutazione interesse culturale L'evento si caratterizza come un Corteo Storico Medievale con abiti d'epoca sfarzosi, gruppo di tamburini ritmici provenienti da Brindisi di montagna, stendardo, cavalieri e soldati, teso a rievocare il Signore di Ruoti Conte Giacomo di Teana, Missanello, Gallicchio e Castiglione, feudatario a Ruoti nel lontano 1364.
Contesto IL CONTESTO DI RIFERIMENTO E' IL BASSO MEDIOEVO, DURANTE LA REGGENZA DEL CONTE GIACOMO SIGNORE DI TEANA (META' DEL XIV SECOLO).
Descrizione modalita' di gestione LE MODALITA' DI CONSERVAZIONE E SALVAGUARDIA PRATICATE SONO:
- INIZIATIVE DI SENSIBILIZZAZIONE E PROMOZIONE DELLE ASSOCIAZIONI PRO LOCO E BORGO DELLA SCIENZA DI RUOTI
- COINVOLGIMENTO DELLA COMUNITA' LOCALE E DEL MONDO DELLA SCUOLA ATTRAVERSO LA COLLABORAZIONE DELLE VARIE INIZIATIVE
- PATROCINIO E PROMOZIONE DA PARTE DELL'ENTE COMUNALE AFFINCHE' LE INIZIATIVE ABBIANO UNA REPLICABILITA' NEL TEMPO
Caratteristiche significative La realizzazione di tale evento risulta ormai essere una iniziativa consolidata proprio di animazione socio-culturale che ha dato un rilevante contributo alla promozione e valorizzazione del territorio registrando un interesse interterritoriale nell'ambito della cultura , dell'ambiente , della gastronomia e soprattutto di nuove forme di fruizione del patrimonio culturale e paesaggistico.
Vengono spesso infatti realizzati cortei medievali insieme alle Comunita' di Muro Lucano (Giovanna D'Angio') e alla Comunita' di Bella (Principessa Isabella).
Grazie al coinvolgimento attivo dei turisti e cittadini in qualita' di figuranti al corteo storico, la manifestazione e' in grado di suscitare il loro interesse in modo considerevole.
Ai cortei e mercatini, si affianca una ricca cornice di spettacoli: sbandieratori, arcieri, falconieri, cavalieri, e musicisti.
Bibliografia Servizi del TG3 Basilicata
Articoli delle testate giornalistiche a diffusione regionale

Piano di salvaguardia proposto

Partecipazione comunità
l'intera comunità in qualità di figuranti in costume partecipa al corteo storico medievale, coordinato ed animato dall'associazione pro loco di ruoti.
gli artigiani e gli operatori economici di ruoti verranno coinvolti all'interno del mercatino dell'artigianato medievale.
il borgo medievale della scienza assicura, grazie al contributo organizzativo dell'associazione borgo della scienza di ruoti, il coinvolgimento delle scuole primarie e secondarie della provincia di potenza.

Dove Mangiare

Ristoranti-Pizzerie

Ristorante-Pizzeria Sacco
C.da Ginocchione, 6
85056 - Ruoti (PZ)
Tel.: 0971 81382
POSIZIONE: distante km. 3 dal centro abitato
PERIODO DI APERTURA: annuale
TIPO DI CUCINA: tipica locale - specialità carne - specialità pesce - nazionale ed internazionale.

Dove Dormire

White Room [Affittacamere]
C.da Costa del Canneto
85056 - Ruoti (PZ)
Tel. 338 1514770

Storia e cultura

La storia

Le origini di Ruoti sono piuttosto remote e con molta probabilità risalgono al VI sec. a.C. Sorto come rocco fortificata dai Romani, ruoti viene in seguito rifondato e nuovamente fortificato dai Lombardi. L’importanza storica del feudo di Ruoti è attestata a partire dalla metà del XII secolo, ed è appartenuto a vari signori.

Il patrimonio culturale

Il centro storico di Ruoti colpisce per i pregevoli portali degli antichi palazzi che lo delimitano,non molto distante dal paese sono visibili i resti della villa rustica romana di San Giovanni, nell’omonima località, e un bellissimo mosaico del bassi impero.Nel centro abitato si può ammirare ciò che resta delle mura preromane costituite da pietre calcaree di forma omogenea, mentre nella località Fontana Bona, nelle vicinanze della fontana che dà nome al luogo, è stata rinvenuta una stipe appartenuta ad un santuario che dovrebbe essere databile tra IV e III secolo a.C.

Patrimonio religioso

Di straordinario interesse artistico, a Ruoti, è la chiesa madre di San Nicola di Bari con impianto romanico e interno barocco. Molto importante per la comunità locale è la seicentesca chiesa di San Rocco, Patrono di Ruoti. Caratteristica è poi la chiesa di San Vito Martire e anche la chiesa della Madonna del Rosario.

Gastronomia

Gustosi formaggi freschi o stagionati deliziano il palato dei visitatori di Ruoti che nella cucina tipica prevede portate a base di basta fatta in casa. Da assaggiare gli strascinati conditi con la menta o i cavatelli lunghi con le cime di zucca.

Natura e dintorni

Il territorio su cui il borgo insiste ospita, nelle immediate vicinanze del paese, l’area verde nota come Abetina di Ruoti, segnalata dalla Società Botanica Italiana per la presenza dell’abete bianco ormai considerato specie rara, da cui il bosco prende il nome

Altro

In allestimento

 

Fonte: APT Basilicata

Informazioni aggiuntive

  • Categoria: Percorso Storico
  • Mese: Giugno, Agosto
  • Località: Ruoti
From: